Cura della pelle Ascelle-Sudorazione eccessiva-Sudare troppo consigli Cura della pelle-Sudare troppo consigli-Ascelle- Sudorazione eccessiva
Per essere sempre aggiornato sulle novità del sito
fitness palestra sudore


Sudorazione eccessiva

IPERIDROSI - Sudare troppo

Ci sono persone che sudano in maniera eccessiva in alcune parti del corpo o in alcune situazioni, questo fenomeno è definito iperidrosi. Sudare, allora, diventa un problema più sociale che fisico, perché mette in imbarazzo chi ne soffre.

Per risolvere il problema, oltre all'igiene, la chirurgia e la medicina estetica hanno elaborato alcune tecniche.

La sudorazione è legata agli stimoli del sistema nervoso vegetativo, detto sistema nervoso simpatico; quando questo lavora in modo superiore al dovuto, si ha la cosiddetta iperidrosi.

Questo disturbo colpisce particolari zone del corpo, come le mani, la pianta del piede e le ascelle. Raramente si manifesta sulla fronte, sulla schiena, nella zona lombosacrale e in quella inguinale.
Esistono due tipi di iperidrosi: la secondaria e la idiopatica.

La prima è riconducibile a cause specifiche, come a un eccessivo funzionamento della tiroide, o ad altre disfunzioni del sistema endocrino, alla menopausa o all'obesità.
L'iperidrosi idiopatica, invece, è quella più diffusa, non ha delle cause specifiche, per cui è la più difficile da curare.
L'attacco di sudorazione può essere scatenato o aggravato anche da ansia o nervosismo, azionata dall'emotività, ma a sua volta l'imbarazzo che provoca, aumenta il processo di sudorazione.

Le soluzioni della medicina estetica
La medicina estetica combatte l'iperidrosi con l'introduzione sottocutanea della tossina botulinica, poiché agisce bloccando il comando nervoso che attiva le ghiandole sudoripare. L'arresto della stimolazione ferma temporaneamente la sudorazione, che però riprende quando le terminazioni nervose riacquistano la capacità di rilasciare acetilcolina, ossia il neurotrasmettitore da cui ricevono l'impulso a funzionare.
La terapia botulinica può essere utilizzata per tutte le parti del corpo in cui si verifica un eccesso di sudorazione, l'operazione viene fatta con speciali siringhe, dotati di aghi piccolissimi, quantità minima di tossina botulinica viene iniettata sotto il derma.
L'effetto della terapia inizia 4 o 7 giorni dopo l'introduzione della sostanza e dura per tutto un periodo che va dai 5 agli 8 mesi.
Dopo questo periodo di tempo può risultare necessario sottoporsi a nuove iniezioni. Con il tempo, ripetendo le inizioni, può determinarsi un'atrofia delle ghiandole sudoripare della zona trattata, avendo una naturale diminuzione della sudorazione.

L'intervento chirurgico

L'operazione chirurgica ha la possibilità di risolvere definitivamente il problema, ma può essere eseguita solo sulle ascelle. Il chirurgo asporta con un'anestesia locale una striscia di pelle in cui hanno sede le ghiandole sudoripare.
L'intervento non provoca particolari fastidi, si tratta di un'operazione semplice, l'unico inconveniente è costituito dalla cicatrice che il taglio e l'esportazione della cute comporta.

Fonte :donneinlinea.it

>> Nuovi articoli
>> Archivio articoli