Esercizi Uomo-Stretching Stretching-Stretching Forma Esercizi-Stretching Forma-Uomo- Stretching Stretching
Per essere sempre aggiornato sulle novità del sito



Stretching

LO STRETCHING

La ginnastica che coltiva l’eleganza: allunga i muscoli, distende la schiena, affina la linea… E’ vero o no?
E se invece si trattasse di conquistare un corpo flessuoso e aggraziato, un passo felino e un’allure da ballerina? Zoom su un metodo che dà classe in compagnia di Claudio Bruno, trainer ISEF e Responsabile Tecnico Tonic di Milano, Via Cagliero 14

Ti stiri come un gatto e già ti senti diverso, in totale spontaneità contrai e decontrai braccia e gambe, e ti lasci andare. Relax. L’armatura si sgretola in un respiro liberatorio. Questi gesti riflessi non sono sufficienti a scacciare tutte le tensioni accumulate davanti al computer, in macchina e in tutte quelle migliaia di posizioni sbagliate della vita moderna. Allora, perché non ti iscrivi a un corso di stretching e impari a rilassarti come una vera professionista?
Stirare, e poi?
Per la maggior parte delle persone lo stretching si riassume in una parola sola: stirare – anche se magari non sanno nemmeno come possono essere allungati i muscoli. Praticato regolarmente lo stretching conferisce una postura corretta che nel tempo diventa naturale, e ti raddrizza. Sono questi i famosi “centimetri supplementari” che ti fanno sembrare un po’ più alto: sei alto come prima, ma adesso sei dritto…
- lo stretching agevola i movimenti. La missione dei muscoli consiste nel limitare o favorire la mobilità muscolare e articolare; stirandoli si guadagna in capacità di muoversi, i gesti diventano più fluidi e più ampi. Insomma, si diventa più agili
- lo stretching “riequilibra” il tono muscolare. Tutti noi tendiamo a contrarre più del necessario la maggior parte dei nostri gruppi muscolari, mentre stirarli consente di armonizzare l’attività tonica in funzione dei nostri veri bisogni, una virtù compensatrice indispensabile agli sportivi professionisti. Non si ripete forse all’infinito che bisogna allungarsi prima e dopo uno sforzo fisico intenso?
- lo stretching previene i dolori cronici. Il muscolo si abitua alle posizioni scorrette che gli facciamo subire, soprattutto quando non pratichiamo alcuno sport. Migliorando la scioltezza corporea, lo stretching previene o migliora le tensioni e i dolori, talvolta segni rivelatori di uno stress o di una sofferenza psicologica
- lo stretching fa riscoprire il corpo. Concentrandosi su una posizione e isolando una parte del corpo per allungarla,
ci si accorge dell’esistenza di zone dimenticate, disprezzate o volutamente trascurate. Con il tempo la parola “schema corporeo” finisce per assumere un senso e una forma nella nostra mente, e si muove meglio il corpo nello spazio
- lo stretching è rilassante. Angosce, conflitti, preoccupazioni… tutto questo si stampa sul corpo fino a metterlo sotto tensione. Le spalle si irrigidiscono, la nuca perde la sua flessibilità. La mobilità invece consente una migliore ossigenazione del cervello, e poco a poco il corpo riscopre i suoi diritti. Lavorando sulle posizioni, sciogliendo le tensioni che impediscono i movimenti, si impara a “mollare la presa”. Questa sensazione di distensione totale può perfino diventare un trampolino di lancio verso altre tecniche di rilassamento
- lo stretching aiuta a concentrarsi. Lo stretching richiede un’attenzione intensa per raggiungere e mantenere le posizioni corrette o l’allungamento desiderato, per sentire il muscolo che lavora, per coordinare gesto e respiro. La lentezza dell’esecuzione, indispensabile per ottenere un allungamento migliore, aiuta questo stato di vigilanza
- lo stretching è una palestra psicologica. Se tu non ti sforzi, nessun altro lo farà per te. Se fai finta di contrarre il quadricipite o di stirare le gambe fino in fondo per allungare i muscoli, non otterrai il minimo risultato. E’ così facile fare le cose al minimo…
- lo stretching aiuta a recuperare le forze. Finalmente corpo e anima si muovono insieme con questo controllo totale dei gesti che ci rimette in armonia con l’organismo. Ci si distende a tutto beneficio di una migliore resa muscolare e articolare, con l’obiettivo di recuperare un’agilità perduta per pigrizia

Articolo tratto da " Duepiù.net"

>> Nuovi articoli
>> Archivio articoli